Set
25
mar
Presentazione della Stagione Teatrale 2018-2019 @ Teatro Giacosa
Set 25@18:00

Il direttore artistico del Teatro Giacosa, Laura Curino
L’Associazione Il Contato del Canavese
e l’Amministrazione Comunale di Ivrea
presentano la Stagione Teatrale 2018-2019

Seguirà brindisi

Set
26
mer
Blu L’azard @ Carema
Set 26@21:00

La muzica qu’i vìnt dal ròchess
LA MUSICA CHE VIENE DALLE ROCCE
Attraverso testi, immagini e suoni si racconta la figura di un uomo, il maestro Quintino Castagneri, che da pioniere alla fine degli anni Sessanta si autoregistra per documentare la musica tradizionale del proprio paese, Balme, alte Valli di Lanzo (TO), per lasciare traccia di un mondo sonoro che andava scomparendo. Un soggetto e una storia che come in un romanzo potrebbero vivere e appartenere a qualsiasi luogo attraversato dall’inesorabile passaggio del tempo. Un racconto sonoro che è anche riflessione sulla tecnologia e sulla solitudine.

Blu L’azard
Il gruppo musicale nasce nel 2013 principalmente come progetto artistico per la diffusione delle lingue minoritarie del Piemonte e della loro cultura e si muove tra ricerca, tradizione, composizione e improvvisazione.
Peyre Anghilante (musicista, traduttore), dalla Valle Maira (CN): voce e fisarmonica.
Flavio Giacchero (musicista, etnomusicologo), dalle Valli di Lanzo (TO): voce, clarinetto basso, sax soprano, cornamuse.
Marzia Rey (musicista, cantante, web communication), dalla Valle di Susa (TO): voce, violino.
Pierluigi Ubaudi (musicista, cantante, artigiano), dalle Valli di Lanzo (TO): voce, flicorno baritono, oggetti sonori.

All’interno della 66a Festa dell’Uva e del Vino di Carema, dal 26 al 30 settembre 2018

Set
27
gio
Viaggio tra lontane apparenze @ Colleretto Giacosa
Set 27@21:00

reading letterario liberamente tratto dal romanzo di Silvano Fumero.

Adattamento di Alice Fumero, con Omar Ramero, Marco Panzanaro e Giulia Brenna

Set
28
ven
Il bambino che disegnava parole @ Colleretto Giacosa
Set 28@21:00

Presentazione del libro di Francesca Magni (Giunti).

Viaggio verso l’isola della dislessia, con lo straordinario attore dislessico Stefano Grignani, fisico di mestiere e attore per  passione.

In collaborazione con Ass.Disleporedia

Set
29
sab
Comaneci @ Zac!
Set 29@22:00

 Concerto di Comaneci

Fin troppo facile parlare di disco della maturità, a 15 anni dall’esordio, al quarto lavoro sulla lunga distanza, ma il nuovo album dei Comaneci è senza dubbio il più complesso, e soprattutto completo, della loro carriera, il più riuscito nel portare avanti questa strana commistione tra melodia, canzone folk e attitudine sperimentale. “Rob a Bank” è anche il primo lavoro a essere, perlomeno nel risultato finale, frutto evidente di una vera e propria band, grazie in particolare all’inserimento alla batteria e percussioni di Simone Cavina. Cavina affianca naturalmente la già affiatata coppia che porta avanti la ragione sociale Comaneci da quasi dieci anni, quella composta dal chitarrista (e molto altro) cesenaticense Glauco Salvo e dalla cantante (qui, come nei live della band, anche a chitarra e piano elettrico) ravennate Francesca Amati, che i Comaneci li ha fondati nell’ormai lontano 2005.

Set
30
dom
Il guaritore @ Colleretto Giacosa
Set 30@17:30

piece in tre monologhi e un epilogo, dal testo di Brian Friel.

Regia di Riccardo de Torrebruna, con Emilio Dino Conti, Gaia Benassi e Riccardo de Torrebruna. Ass.Umberto 28/30

Ott
6
sab
Modern fanfara @ Settimo Vittone
Ott 6@21:00

Anteprima del Tavagnasco Rock Festival
Festa del Bar Statuto con concerto dei MODERN FANFARA.

Ott
12
ven
Arrigo Boito a cent’anni dalla morte @ Colleretto Giacosa
Ott 12@21:00

Tra Shakespeare, Verdi e scacchi matti giacosiani

Con Giacomo Bottino.

Ska a Tavagnasco Rock @ Tavagnasco rock Festival
Ott 12@21:30

35 anni di SKA in Italia: grande festa ska con Matrioska, The Magnetics, Rimozione.

Ott
13
sab
Tavagnasco Rock 2018
Ott 13@21:30

UNCLE BARD & THE DIRTY BASTARDS
Formatisi nel 2007, Uncle Bard & The Dirty Bastards sono una miscela esplosiva e trascinante di folk/rock e della più pura musica tradizionale irlandese, grazie all’incontro inusuale tra le chitarre elettriche e strumenti della musica popolare quali banjo, cornamusa irlandese e tin whistle! Con dieci anni esatti di attività e tour in tutta Europa, i “Bastards” si sono imposti come la prima e principale band di Irish folk-rock proveniente dall’Italia, grazie alle loro trascinanti esibizioni live, ma anche alla profonda conoscenza della musica tradizionale, così come della cultura e della società irlandese.

FOLKSTONE
I Folkstone nascono verso la fine del 2004 con un progetto che accosta il Rock a strumenti che la tradizione solitamente vuole in veste acustica. Spezzando quindi ogni schema, gli strumenti protagonisti della scena diventano cornamuse, bombarde, arpa, cittern, bouzouki, ghironda e flauti, creando la suggestiva atmosfera che da sempre contraddistingue la band ed il feeling con il pubblico. Nei loro energici live, che li vedono calcare numerosi palchi in locali e festival in Italia ed all’estero, propongono un alternarsi dei loro lavori che fino ad oggi hanno inciso. I primi due, Folkstone (2008) e Damnati ad Metalla (2010) escono con l’etichetta Fuel Records/Self, da cui si staccano dapprima con la raccolta acustica Sgangogatt (2011) e definitivamente con il quarto disco Il Confine (2012). E’ quindi la Folkstone Records l’etichetta indipendente cui danno vita e con cui registrano il loro primo DVD live Restano i Frammenti (2012). L’ultimo lavoro Oltre…l’Abisso esce a Novembre 2014 e vede la preziosa collaborazione di due musicisti quali Chris Dennis (ex Modena City Ramblers, Nomadi…) al violino e Fidel Fogaroli (ex Verdena) al pianoforte. Rock ed energia pura accompagnano testi introspettivi ed autobiografici che volgono uno sguardo critico alla società odierna, raccontata anche attraverso storie di personaggi insoliti che vi hanno lasciato un segno.