Quando:
24 settembre 2020@18:30
2020-09-24T18:30:00+02:00
2020-09-24T18:45:00+02:00
Dove:
Facoltà di Infermieristica
Via Monte Navale
Ivrea

Giovedì 24 settembre h 18.30 e h 21.00

GLOBAL WORK
Compagnia Tecnologia Filosofica
Reading tratto dalla raccolta di testi per il teatro “O pesci colorati, chi volete voi servire?” (Marchetti
Ed.) dell’autrice canavesana Viridiana Casali
Con Francesca Brizzolara, Viridiana Casali, Renato Cravero, Raffaella Tomellini
Produzione MORENICA-CANTIERE CANAVESANO. Compagnia Tecnologia Filosofica

Un ritratto post industriale con al centro il tema del lavoro la cui prospettiva parte da uno dei luoghi sacri dell’imprenditoria illuminata, ora anche riconosciuto come sito Unesco, la Ivrea di Olivetti (dove l’autrice dei testi è nata e vive e dove risiede buona parte della compagnia). La proposta si colloca nello spazio-tempo rarefatto e sempre distopico che segue le catastrofi naturali e sociali, nella consapevolezza quotidiana che, a dirla con Asimov, nella vita a differenza che negli scacchi, il gioco continua anche dopo lo scacco matto e che non di Italia sola si tratti ma dell’Occidente intero. Una partitura per corpi e voci che hanno il lavoro come tarlo (lo hanno perso ma soprattutto lo cercano) e l’incertezza come destino. In questa corsa truccata, per acciuffare il “codino”, per appropriarsi di un ruolo che conferisca solidità a identità instabili per natura e collocazione storica, ci sono step, passaggi, livelli, come in un video game. Il primo e più fatale di questi “momenti della verità” è il “colloquio”.
Tutti si imbattono prima o poi nella Selezionatrice, che un po’ come la democrazia di questi tempi, si dà per scontata ma che a volte addirittura non c’è. Enigmatica, imprevedibile, capricciosa, multiforme e multicanale, forse solo virtuale, perennemente in pausa caffè, la Selezionatrice medita sui candidati da scegliere nel gelo dell’aria condizionata e pensa alle estati di un tempo migliore. La sospensione come elemento fondante di un gioco via via più pericoloso (“Il gioco è una cosa seria. Anzi, terribilmente seria”, Jean Paul), la selezione come percorso di vita, come redenzione che apre a una “vita nuova” di cecoviana memoria, a una felicità possibile. Una specie di Spoon River dei vivi, una galleria trepidante di anime 5.0.Un reading/recital brillante di circa un’ora che non vuole consolare nessuno ma che spesso ci strappa qualche risata.
Prevendita presso la Galleria del Libro, Via Palestro 70, Ivrea, tel 0125641212, + 1€ di prevendita, oppure on line su vivaticket.it (biglietti acquistabili fino al giovedì sera precedente l’evento). Vendita diretta a partire da un’ora prima dell’inizio degli spettacoli, consigliata la prenotazione ai numeri: 338.3781032 – 328.4288666 –
338.7625380 – 347.9731968.