Ivrea dalla piazza del Castello (foto De Fazio)

L'altra informazione sotto le rosse torri.

Lago Sirio panoramica (foto De Fazio)

Informazione libera e partigiana.

Pontevecchio

L'altra informazione indipendente.

 

Redazione La Fenice

Ultimi articoli pubblicati

CINECLUB IVREA, LXI EDIZIONE

Martedì 29 novembre ore 15:00, 17:10, 19:20, 21:30

Mercoledì 30 novembre: ore 15:30, 18:00

Dante

Regìa: Pupi Avati / Interpreti: Sergio Castellitto, Alessandro Sperduti, Enrico Lo Verso, Carlotta Gamba, Alessandro Haber, Gianni Cavina, Leopoldo Mastelloni, Ludovica Pedetta, Romano Reggiani, Paolo Graziosi, Mariano Rigillo, Valeria D’Obici, Patrizio Pelizzi, Giulio Pizzirani, Erika Blanc, Milena Vukotic, Nico Toffoli, Eliana Miglio, Cesare Cremonini (II), As Chianese / Sceneggiatura: Pupi Avati / Fotografia: Cesare Bastelli / Montaggio: Ivan Zuccon / Costumi: Andrea Sorrentino / Produzione: Antonio Avati per Duea Film, Rai Cinema / Distribuzione: 01 Distribution / Origine: Italia, 2022 / Durata: 94’

Scheda filmografica 11

1350. Dopo la morte di Dante, Boccaccio riceve il compito di consegnare alla figlia del sommo vate dieci fiorini d’oro come “risarcimento tardivo dell’ingiustizia patita”. Giovanni, grande ammiratore del poeta defunto, accoglie l’incarico come un onore, mettendosi in viaggio per ripercorrere i luoghi che Dante ha attraversato nel corso del suo esilio. Durante il cammino ripercorrerà gli episodi salienti della vita del poeta, dall’incontro con Beatrice all’amicizia con Guido Cavalcanti, dalle guerre fra Bianchi e Neri all’ingresso in politica come priore fino all’esilio infinito. Intessuti nella trama emergono i personaggi della Divina Commedia, da Paolo e Francesca al Conte Ugolino, sotto forma di racconti raccolti da Dante lungo il suo peregrinare.

(…) Avati sembra partire dal presupposto che la Divina Commedia, così come i sonetti danteschi, siano codificati nel DNA di ogni cittadino italiano, mostrando suprema fiducia in quella scrittura in cui Dante ha convogliato il suo dolore, e che custodisce “l’emozione del mondo”. (…)
In questo contesto più letterario che cinematografico (in termini di azione) spiccano alcuni momenti davvero ispirati, come lo sguardo in camera di Beatrice, o il quadro del Papa ad Avignone che prende vita. Dante di Pupi Avati deve molto a Il mestiere delle armi di Ermanno Olmi, anche in quel far parlare la Storia, e in questo caso la Letteratura, rivolgendosi direttamente allo spettatore, e nel restituire al pubblico una dimensione compositiva che affonda le sue radici nella tradizione pittorica italiana. E la scelta di girare in luoghi per certi versi rimasti intatti nel tempo, come Bevagna o Viterbo, fra l’Umbria, l’Emilia-Romagna e il Lazio, rendono assai credibile la sua ambientazione Medioevale.
(Paola Casella)

Quando il soggetto di un film affronta un noto personaggio storico o personaggi che hanno attraversato generazioni di persone, giovani ma anche anziani, allora un regista di cinema ha la tentazione, per un successo popolare del film, di realizzare un romanzo biografico, ovvero la vita del personaggio in chiave realistica, ma sceneggiata in modo tale da rispondere alle attese del pubblico, che del personaggio ha conoscenza. In questo film, Dante, il regista è Pupi Avati, una garanzia di cultura di cinema, e la la tentazione è stata vinta realizzando un film, dove la biografia è solo un filo di narrazione per raccontare il personaggio Dante, nel contesto storico, nei luoghi e nel tempo giusto (…) Tutto questo per raccontare una parte delle vicende medioevali dell’Italia del 1300 attraverso personaggi che hanno prodotto, attraverso la letteratura scritta, un altissimo livello della cultura italiana.
(Mauridal)

Le iscrizioni al CINECLUB IVREA proseguono nei giorni e orari di programmazione (martedì e mercoledì al cinema Boaro)

Cliccando qui le prossime 5 schede filmografiche

Cliccando qui il programma.

Cliccando qui la schedina da compilare per l’iscrizione,

Tutto disponibile in formato cartaceo al cinema.

Info: tel. 351 690 6071 (anche whatsapp) 
email: [email protected]
facebook: Cineclub Ivrea

La newsletter di varieventuali

Sostieni l’altra informazione libera e partigiana!

Rosse Torri vive di volontariato: sostienici!