Quando:
25 gennaio [email protected]:30
2019-01-25T17:30:00+01:00
2019-01-25T17:45:00+01:00
Dove:
Polo Formativo Universitario
Officina H
Ivrea

Il 25 gennaio, alle ore 17.30, alle Officine H sarà inaugurata la mostra “Sopravvissuti. Ritratti, memorie, voci“. Si tratta di una toccante serie di scatti a superstiti dei lager realizzata tra il 1998 e il 2003 dal fotografo torinese Simone Gosso, in mostra itinerante su progetto dell’impresa creativa Ocra Lab Idee per comunicare di Cristina Ballerini.
L’allestimento presenta una selezione di immagini disposta su leggii da orchestra, quasi a voler invitare il visitatore a mettersi in intima comunicazione con i sopravvissuti e le loro memorie, raccolte dall’autore e puntualmente riportate accanto ai ritratti. Una testimonianza della tragedia collettiva della deportazione che è, insieme, restituzione della composita fisionomia di più voci: uomini e donne – ebrei, partigiani, antifascisti, persone prese a caso nei rastrellamenti – con le loro storie e sentimenti unici.
L’appuntamento si colloca all’interno del percorso avviato presso il Polo Officina H, rivolto alla biografia e all’autobiografia, che dedica uno spazio a questa tragica pagina di Storia intrecciata con milioni di storie personali.
All’incontro interverranno:
Cristina Ballerini, Curatrice della mostra
Leonardo Vaccari, Storico, dottorando in Global history presso il dipartimento di culture, politica e società dell’Università di Torino
Fabrizia Cogo e Roberto Quarisa, Esperti di biografia e autobiografia, docenti del Corso di Laurea in Infermieristica, Polo Officina H; Università di Torino
Il Coro Bajolese diretto dal Maestro Amerigo Vigliermo

La mostra sarà visitabile fino al 10 febbraio, dalle 8.00 alle 19.00 dal lunedì al sabato